Natéale Lundéane – Natale lontano

0
850

di Valentino Nero [1]

zampognari.

Natéale Lundéane

Cara mamma, Nateal st’arrevènne
e me ve’ sembre nustalggioja
d’arrabbracciarte dòppe tanda ènne
e d’arvedaje ru paese moja.

Ru presèpie de sopra a chella taura
come ‘na volda vularroja arfaje
che la ranoja, l’edera e la laura
na grotta tante bbella arraccungeaje.

Arsndòjra na’ nzè la pastorella
gna la suneava sembre la scupoina
che la zampogna e che la tutarella
dendr’a la casa nostra la matoina.

E la veijria a sàira accusì bbella
arrappecciea na ‘ndoccia vularroja
e na ferrata d’ostia e na pezzélla
tande saprojta me l’armagnarroja.

Da chesse tradezìune accuscì cheare
a sta lundeane è na melengunoja
ma ce separa tanda tanda meare
e d’arvedèrle facce la vuloja

Pe’ té mo’ stjeanghe schitta a pregà Ddoja
te pozza allundanea da ogne meale
e darte la salìute e l’allegroja
Augurie, cara mamma, bon Nateale

 

Natale lontano

Cara mamma, Natale sta arrivando /
e mi viene sempre la nostalgia /
di riabbracciarvi  dopo tanti anni /
e di rivedere il mio paese.

Il presepe sopra a quel tavolo /
vorrei rifare come una volta  /
con il muschio, l’edera e l’alloro /
e farei una grotta molto bella.

Riascolterei un po’ la Pastorale /
come la suonavano sempre  gli zampognari /
con la zampogna e la ciaramella /
al mattino, nella nostra casa.

E la vigilia a sera, così bella /
vorrei riaccendere la ‘Ndoccia! /
una ferrata d’ostia e una pizzella /
tanto saporite, le mangierei volentieri.

Da queste tradizioni così care /
a stare lontani viene la malinconia /
ora ci separa tanto, tanto mare /
ma  di rivederle ho una gran voglia.

Per te adesso posso solo pregare Dio /
che possa allontanare ogni male /
e darti la salute e l’allegria! /
Auguri, cara mamma, e buon Natale!

 

__________________________
[1] Valentino Nero:
Molisano di Agnone, nacque nel 1924 e, dopo la partecipazione alla seconda guerra mondiale, esercitò l’attività di calzolaio, prima, e di bidello, dopo. Ma la sua vera passione furono la prosa e la poesia in forma dialettale attraverso le quali, con una creatività innata, ci fa scoprire il mondo popolare che ruota attorno alla sue attività. Morì nel 1990.

Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright Altosannio Magazine

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.