Na canzone

7
785

Poesia di Tiberio La Rocca

Poggio Sannita, per i locali Caccavone
Poggio Sannita, per i locali Caccavone

[divider]

Na canzone

Da cuonda era catrare, è tanta tiempe,
velera scrive na bella canzone
e la velera fa, pe le paiese,
pe le paiese mia, pe Caccavone.

E la velera fa, pe fa sapè,
a tutte chende e a chi mò sta lendane
ca culle bene né fenute mè,
sonne d’aremenì, già da ddemane.

De notte m’arresveglie e le penziere,
vola lendane a tanta tiempe fa
e tanta cose m’arevienne mmende,
pecchè è bielle pure a recherdà.

E m’arecorde pruopria tanda cose,
le ciele azzurre e culle campanare
le sciume che la sera mermereia,
e tanta cose che suò pruopria rare.

E chessa è la canzone, ecche la vì,
è scritta che le core e sé pecchè
addò se nnate, è gna le prime amore,
nen te ne scuorde, nen te ne scuorde mè.

Una Canzone

Da quando ero ragazzo, è tanto tempo,
ho voglia di scrivere una bella canzone
e vorrei farlo per il paese,
per il paese mio, per Caccavone.*

E vorrei farlo per far sapere,
a tutti quanti e a chi adesso è lontano
che quel bene non è finito,
sogno di ritornare già da domani.

Di notte mi sveglio ed il pensiero,
vola lontano a tanti anni fa
e tante cose tornano alla mente,
perché è bello anche ricordare.

E mi ricordo proprio tante cose,
il cielo azzurro ed il campanile
il mormorio del fiume, di sera,
e tante cose, davvero rare.

E questa è la canzone, eccola qui,
è scritta con il cuore e sai perché
dove si nasce è come il primo amore,
non si scorda, non si scorda mai.

7 Commenti

  1. La mia nonna era di Poggio Sannita (Caccavone) era una D’Agnillo. Bello risentire questo dialetto che me la ricorda tanto

  2. Enzo sta operando oramai da anni e non finirò mai di ringraziarlo per quello che sta portando alla luce. Ha dato modo a me e a tanti altri, di scoprire una realtà sconosciuta e ogni giorno ci riserva delle sorprese davvero belle.

    • Io devo ringraziare Te, Caro Tiberio, e i tanti amici cultori dell’Altosannjo che ci avete lasciato perle di purezza aaoluta e eche era giusto portare alla luce. Il mio augurio è che giovani nostri conterranei non le facciano ricoprire dalla polvere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.