L’uomo del Dono e della Nonviolenza

0
431

di Enzo C. Delli Quadri

Il 7 giugno scorso, il mio carissimo amico Remo De Ciocchis mi ha comunicato che, presto, mi sarebbe stata consegnata, in dono, una copia del suo ultimo libro, edito da Edizioni dell’Amicizia di Agnone (Alto Molise), intitolato “Bibliografia degli scritti di Remo De Ciocchis”.

Confesso che, sul momento, sono rimasto perplesso; non ho molta esperienza editoriale e trovavo strana la pubblicazione di un libro dedicato alla sola bibliografia. Le perplessità sono sparite quando ho potuto sfogliare le pagine del libro.  In esso c’è sicuramente la bibliografia degli scritti di Remo ma essa è organizzata e ordinata in modo particolare e decisamente interessante per diversi motivi. Infatti, gli scritti del De Ciocchis:

  1. Consentono una visione di insieme di oltre mezzo secolo (dal 1963 al 2017) di storia, arte, cultura e contesto sociale dell’Alto Molise.
  2. Consentono, a chi non ne avesse conoscenza, di apprendere tanto della storia remota del territorio altomolisano.
  3. Indirizzano, in modo semplice e intuitivo, con una documentazione ben evidenziata, gli studiosi del territorio che volessero estendere le ricerche già effettuate.
  4. Consentono anche di comprendere, a fondo, il carattere e la personalità del De Ciocchis e la sua totale dedizione al prossimo.

In merito a quest’ultimo punto, mi piace rilevare che De Ciocchis è stato e continua a essere ancora:

  1. Studioso della sua terra d’origine
  2. Fautore della tradizione familiare
  3. Insegnante
  4. Giornalista
  5. Editore
  6. Autore
  7. Ma più di tutto, egli è stato ed è l’Uomo del Dono e della Nonviolenza: sostenuto dal solo stipendio, guadagnato con insonne impegno a scuola, da esso ha attinto per offrire “in dono” agli altri ogni sua attività; in questo ha saputo applicare la mirabile teoria della nonviolenza, avendo a riferimento due immense figure, Gesù, attraverso il quale si raggiunge la salvezza eterna, e Gandhi, il cui esempio ha dimostrato che, con mezzi nonviolenti, si possono ottenere grandi risultati di giustizia e pace.

Entrando, in particolare, nel contenuto del libro, si viene a conoscenza, come da comunicato stampa,  che, nell’arco di oltre cinquanta anni, sono stati pubblicati da questo autore, come si può rilevare nella “Tabella degli scritti” (pp.  129-130),  21  libri, 6 contributi, 242 articoli e 32 altri scritti per un totale di 301 titoli.

Gli scritti seguono l’ordine cronologico di pubblicazione e per ognuno di essi è costituita una scheda individuabile da un numero a 4 cifre, seguendo il metodo usato da Norberto Bobbio nella sua “Bibliografia degli scritti 1934-1993”, Laterza, Bari 1995. In ogni scheda – come viene precisato nell’”Avvertenza” (pp. 25-26) – vengono indicati il titolo dello scritto, il luogo e la data di pubblicazione, le riviste o i periodici in cartaceo o online dove è apparso e qualche altro dato significativo. Talvolta, quando appare necessario,  alla fine della scheda viene data qualche breve delucidazione sulla pubblicazione.

La “Bibliografia degli scritti” del de Ciocchis è preceduta da un Iter intellettuale e messaggio degli scritti” (pp. 9-18) e da una “Nota Biografica” (pp.19-23).

Nell’ “Iter intellettuale e messaggio degli scritti”  è chiaramente precisato come le pubblicazioni del de Ciocchis evidenziano una personalità eclettica, caratterizzata dai suddetti “ruoli”. Si può dire, sintetizzando,   che “l’iter intellettuale del de Ciocchis è caratterizzato da più interessi, che sono però riassumibili anzitutto  nella sua passione per la nonviolenza, il dono, la fraternità, la salvezza in Dio e poi per la cultura con riferimento sentimentale all’Alto Molise”.

Interessante è anche la “Nota Biografica”, che evidenzia come la vita di Remo de Ciocchis è stata caratterizzata da un impegno continuo nella direzione del bene.

La “Bibliografia degli scritti” del de Ciocchis è infine corredata nelle pp. 111-127 da Indici relativi agli argomenti trattati, ai nomi, ai periodici e alle tipografie, mentre nelle pp. 129-130 da una “Tavola degli scritti”.

E’ bene sottolineare ancora che tutta l’attività del de Ciocchis è all’insegna del dono. Le sue pubblicazioni,  il Centro di Spiritualità Nonviolenta e le Edizioni dell’Amicizia da lui fondati sono tutti caratterizzati dall’autofinanziamento e dal gratuito. E’ questo certamente un fatto unico ed eccezionale.

La “Bibliografia degli scritti”  infine rileva come la vita e l’opera del de Ciocchis sono “sulla scia degli uomini che  hanno trovato nell’amore per  Dio e per la conoscenza la vera strada da percorrere, cioè quella che porta alla verità e alla salvezza”.


Remo de Ciocchis con la Tavola Osca

[1]  Remo De Ciocchis, Molisano di Agnone, Professore, cultore della sua terra, oggetto costante dei suoi  scritti, racconti, libri, prodotti con dedizione e amore. Fondatore e Curatore  delle “Edizioni dell’Amore”, attività editoriale finemente umanitaria.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.