Li Maccarune a la Chitarre

1
899

Maccheroni alla Chitarra
Di Benedetto di Sciullo e Giovanni Mariano di Fallo

In questa ricetta, per la preparazione della pasta, è necessaria la cosiddetta CHITARRA (in abruzzese LU MACCARUNARE). Si tratta di un attrezzo di legno di forma rettangolare formato da un’intelaiatura su cui sono disposti, longitudinalmente, dei sottili fili d’acciaio.

Ingredienti
(per 4 persone)

 Per la Pasta:
400 grammi di farina di grano duro;
4 uova;
1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva;
sale.

 

 Per condire:
800 grammi di pomodori pelati;
150 grammi di carne di agnello;
150 grammi di carne magra di maiale;
1 piccola cipolla;
1 carota;
formaggio parmigiano o pecorino;
40 grammi di burro;
sale;
pepe.

 

Vino consigliato:
Montepulciano d’Abruzzo
Cerasuolo

Preparazione

 Maccheroni
Disporre la farina a fontana su una spianatoia, aggiungere le uova sbattute e lavorare il tutto a dovere, unendo anche l’olio e un pizzico di sale.
Cominciare ad impastare spingendo pian piano la farina verso il centro del mucchio con una forchetta, poi proseguire con le mani. Lavorare l’impasto a lungo e con energia, sino ad ottenere una pasta elastica e soda. Metterla quindi a riposare in una terrina infarinata, coperta da un panno pulito e lasciarla in un luogo fresco e asciutto per un’ora. Trascorso questo tempo, dividerla in tre o quattro parti e iniziare a tirare altrettante sfoglie (piettele) non troppo sottili, usando il matterello infarinato. Cercare di ricavare dei rettangoli lunghi circa 60 centimetri e larghi 20. Porre ogni rettangolo sulle corde della chitarra, nel senso della lunghezza e premere con il matterello così da ottenere i tipici maccheroni o spaghetti quadrati. Disporli poi su una tovaglia leggermente infarinata e lasciarli riposare sino al momento di lessarli.

Intanto preparare a parte il ragù.
Sbucciare la cipolla e affettarla sottilmente; pulire la carota, lavarla sotto acqua corrente e tritarla. Fare sciogliere il burro in un tegame, unirvi la cipolla e la carota, lasciare soffriggere tenendole mescolate con un cucchiaio di legno e quindi unire le carni tritate. Lasciare insaporire per qualche minuto prima di aggiungere i pomodori pelati; salare, pepare e lasciare cuocere il tutto a fuoco moderato per il tempo necessario ad ottenere un buon ragù.

 Maccheroni alla chitarra
Quando il ragù è pronto, portare ad ebollizione l’acqua, salarla, versarvi la pasta, attendere che torni a galleggiare e, dopo essersi accertati che sia cotta, scolarla, condirla immediatamente con il ragù e completare con del formaggio grattugiato.

1 COMMENTO

  1. Mia nonna li condiva con il ragout di cosciotto d’agnello imbottito, che cucinava a fuoco lentissimo in una pentola di terracotta. Il cosciotto cuoceva minimo per 4-5 ore, una vera delizia!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.