L’Arcobaleno

1
724

di Florindo Di Iorio [1]

arcobaleno

.

L’Arcobaleno

Aggrappato ai bordi di un’arcobaleno
stringo una stella lontana alla luce
di un giorno distante .
Un buio accecante m’illumina il volto
nel nulla di un dove nè quando
sorrido e distendo il mio volto .
Al suono di un’arpa sussulto ,
un ruscello accompagna le note
di una musica e di un sentimento .
Nell’udir tale armonia
distendo le membra su docili braccia
assopiti e cullati aspettiamo
crepuscoli ed albe fino all’arrivo di primavere !

Flo 16 Gennaio 2012
___________________________________
Florindo Di Iorio, Molisano di Castelverrino (IS), vive a Castelvetro di Modena ma ha conservato intatto l’amore per il suo paese d’origine. Si occupa, amabilmente e, a volte, espressionisticamente, di cultura, scrivendo per sé, ma non disdegnando di condividere la sua passione con chi crede ancora nei veri valori della vita, nelle piccole cose , nella solitudine di chi ama stare in compagnia

Copyright  Altosannio Magazine
Editing: Enzo C. Delli Quadri

 

1 COMMENTO

  1. Sono ricordi che scaturiscono nella mia mente maggiormente dall’infanzia , quando figlio di contadini cavalcavo

    quei prati pascolando greggi inquadrati dai cani e spesso bevevo latte direttamente dal seno delle capre , che

    docili continuavano a pascolare .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.