La s’r’nata, niente a che vedere con la serenata

2
720

di Esther Delli Quadri con il sibilo del vento

[divider]

“S’r’nata” in dialetto indica le gelate  alle quali viene espostoil maiale appena ucciso,  affinché la carne diventi ben soda, per insaccarla  successivamente nei budelli e farne salsicce.
Secondo molti, si dice: s’rena o s’roina.

[divider] Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright Altosannio Magazine [divider]

 

2 Commenti

    •  Caro Vincenzo, è probabile che la Esther, autrice del racconto, ricordi male. Io stesso sapevo che si dice s’roina (il tuo s’rena è più moderno).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.