La pienezza del vuoto – II edizione della rassegna d’arte contemporanea “Spazio Bianco”

1
551

di Francesco Mendozzi

Riporto sulle pagine virtuali di Altosannio Magazine il comunicato stampa ufficiale dell’associazione culturale “Spazio Bianco” inerente la II edizione dell’omonima rassegna d’arte contemporanea, voluta e curata dall’artista Fabiola Di Tella, da anni impegnata nel creare e promuovere l’arte contemporanea in tutto il Centritalia.

Riapre i battenti, il 10 agosto 2018, la seconda edizione della rassegna d’arte contemporanea “Spazio Bianco”, a Villetta Barrea (AQ), presso i locali di Palazzo Fontana. Il tema di quest’anno sarà “La pienezza del vuoto”, sul quale si cimenteranno, ognuno con il proprio linguaggio d’elezione, gli artisti chiamati a partecipare dopo un’attenta selezione.

La neonata associazione culturale “Spazio Bianco”, presieduta dall’artista Fabiola Di Tella, è lieta di portare nel delizioso borgo montano del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, artisti da ogni parte d’Italia, a riprova della vocazione nazionale che la rassegna intende assumere. Gli artisti presenti alla rassegna saranno:

  • Marco Basili, giovanissima rivelazione della passata edizione, fotografo e chef, nato a Città della Pieve (PG) e ora ritornato nella sua amata Umbria, dopo esperienze di studio e di vita a Milano e Parigi, e proprio nella Ville Lumière maturò l’interesse per la fotografia, intesa come costruzione elaborata esperienziale. Ha all’attivo la sua prima personale di fotografia “Animorphosis” (2017) proprio a Villetta Barrea.
  • Katia Grilli, che ci racconterà la “bella vita” attraverso i suoi quadri. «Pittrice allo sbaraglio» per sua definizione e alla sua prima esperienza in pubblico, ha deciso di esordire a Villetta Barrea. Una scommessa dunque, prova che è una delle cifre caratteristiche dell’artista: mettersi in gioco e dialogare col pubblico.
  • Gabriella Trabattoni, di Lissone (MB), socia dal 2000 della “Famiglia Artistica Lissonese”, interessantissima realtà artistica lombarda, dapprima dedicatasi alla pittura, ha scelto in seguito la scultura, in gesso, cemento cellulare, ferro ed altri materiali plastici, per la sua attività di ricercatrice dell’anima, come ama essere definita. Ha partecipato a numerose mostre collettive tra il 2003 e il 2017.
  • Mauro Romano, fotografo capitolino, diplomatosi in graphic design presso l’Istituto Federico Cesi di Roma, alla passione per la fotografia aggiunge interessi verso il disegno, la pittura e il fumetto. Ha partecipato a varie mostre collettive e personali tra il 2016 e il 2017.
  • Valeria Assenza, «sicula autoctona» – per usare le sue parole –, insegnante di Ragusa, si dedica da alcuni anni all’attività di poetessa, attività incoraggiata dai fortunati reading di sue poesie tenutisi presso Villa Barone Alfieri, a Pozzallo (RG) nel 2016 e nel 2017. È di imminente pubblicazione una raccolta di suoi lavori.
  • Claudia Pace, fiorentina d’adozione, è una personalità eclettica e dai molteplici interessi che spaziano dalla scrittura alla musica, fino alla danza. Tutto ciò che è performativo rientra nel suo raggio d’azione e molteplici sono le sue partecipazioni a flash mob e performance incentrate sull’espressione corporea. Con le sue installazioni darà il suo contributo alla rassegna villettese.
  • Caterina Carradori, scrittrice milanese, anche se da tempo vive a Roma, città nella quale sta perfezionando gli studi di pianoforte, sarà, a soli vent’anni, la più giovane esordiente della rassegna.
La galleria d’arte “Spazio Bianco” di Villetta Barrea ospitata nelle stanze di Palazzo Fontana (foto: F. Di Tella)

Questa, insomma, la composizione della comunità di artisti che invaderà pacificamente il paese di Villetta Barrea, dal 10 al 18 agosto 2018. Nel corso della manifestazione saranno effettuate visite guidate per il centro storico, corsi di pittura per bambini, letture di poesie e incontri con gli artisti. L’Associazione culturale “Spazio Bianco” dà appuntamento a tutti i villettesi e non, nel giorno delle stelle cadenti, il 10 agosto, alle ore 18:00 presso Palazzo Fontana, in via Fontana, per iniziare una nuova esaltante avventura, per fare del vuoto una pienezza.

Editing: Francesco Mendozzi
Copyright: Associazione culturale “Spazio Bianco

1 COMMENTO

  1. Bellissimo OSSIMORO: LA PIENEZZA DEL VUOTO! Poter assistere a queste “feste” e riempire il nostro vuoto col pieno dell’arte!Ma non (COME ME) ad 80 anni! Bisogna farlo prima!
    Ed allora in bocca al lupo ai giovani artisti ed alla manifestazione villettese!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here