Il mio giardino

0
626

Poesia di Duilio Martino [1] 

 Il mio giardino

Tra i soffici profumi
di rose nel giardino
la madre mia modesta
indaffarata
è china
a profumar di festa
il novello mattino.

Meriggio tra casette
che vestono quel colle
di rocce ben scolpite e
camin che sbuffan folli
lo sguardo incuriosito
va al tino che ribolle.

La lince si ristora
nel Treste con sospetto
ma sordo
è quel bestiame
al lacrimar di vette
che invano lo richiama
a tornar di sopra in fretta.

Respiro la mia infanzia
ne
è pregno il bel selciato
mi nutro del colostro
desunto dal passato…
lo sento anche nell’ostro
che sfiora un cuore grato.


____________________________
[1]
 
Duilio Martino, Abruzzese di Fraine (CH), ha sempre coltivato la passione per la sua terra di origine e per l’arte, in primis la poesia, alla quale ha dedicato una fetta importante della sua vita.

Copyright Altosannio Magazine
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.