Henry Mancini il grande musicista con origini altosannite.

0
122

di Roberto Nannarone
dal gazzettino della valle del Sagittario del 27/04/2019

Henry Mancininome d’arte di Enrico Nicola Mancini (Cleveland 16aprile 1924 – Beverly Hills 14 giugno 1994), è stato un compositore statunitense, in particolare di musica da film, autore di brani celeberrimi come Moon River  e il tema della Pantera Rosa. Era di origini altosannite: il padre, Quintiliano Mancini, nacque a Scanno; sua madre, Anna Pece, era di Forlì del Sannio.

In occasione della settimana “The Pink Week”, svoltasi a Scanno nel maggio 2017, ci siamo soffermati sulle origini scannesi di Henry Mancini, nome d’arte di Enrico Nicola Mancini, e sulla vita del padre, Quintiliano Mancini, nato a Scanno il 13 marzo 1893, “nella casa posta in via De Angelis al numero quattordici, da Adelina Ciarletta tessitrice moglie di Achille Mancini pastore ambi residenti in Scanno”, ed emigrato negli Stati Uniti d’America nel 1910 all’età di 17 anni, dove si era unito in matrimonio con Anna Pece, anch’essa di originari italiane, figlia di Nicola Pece. Del padre ne aveva parlato lo stesso Henry Mancini nella biografia “Did they mention thè music?” scritta insieme a Gene Lees e pubblicata nel 1989 dalla Contemporany Books di New York: «Mio padre era un individualista. Era nato a Scanno, una cittadina degli Abruzzi, a NordEst di Roma, sulle montagne». 

Quintiliano Mancini, nei documenti degli Stati Uniti indicato sempre con il nome Quinto, si trasferì a Boston, dove trovò impiego in una fabbrica di calzature, poi a Cleveland (Ohio) e infine in Pennsylvania, per un definitivo impiego come “steelworker”, metalmeccanico, nelle acciaierie della città di Aliquippia. È deceduto a Los Angeles il 9 novembre 1963.

Della madre, invece, Henry Mancini ci fornisce poche notizie, tant’è che le origini di Anna Pece sono state sempre avvolte nel mistero: “Mia madre parlava inglese correttamente, nonostante parlasse spesso in italiano, essendo cresciuta da piccola in America, mentre mio padre aveva un leggero accento”.

Le notizie apparse nel 2018 su “Ilmondocomeiolovedo.tv”, ci consentono finalmente di conoscere le origini della madre di Henry Mancini. “Anna Carolina Pece è nata qui a Forlì del Sannio il 19 ottobre 1893, figlia di Nicola Pece – spiega il sindaco del comune molisano, Roberto Calabrese – I Pece sono una famiglia molto nota e numerosa a Forlì del Sannio”. Il compositore premio Oscar si chiamava Nicola per via del nonno materno. Il padre di Anna Pece, Nicola, nato a Forlì del Sannio (IS) il 16 aprile 1856, è indicato nei registri di “New York Passenger Arrival Lists (Ellis Island) 1892 – 1924”, come proveniente dalla città di “Havre”, il porto della Normandia, da dove era partito con la nave Marsala, per arrivare a New York il 1° febbraio 1897, all’età di 39 anni. Nicola aveva con sé anche i due figli Frederick, nato nell’anno 1887, ed Anna, nata nell’anno 1893, arrivata quindi negli Stati Uniti a poco più di tre anni e, quindi, “cresciuta da piccola in America”, come aveva scritto lo stesso Henry Mancini.

In occasione del Censimento Federale degli Stati Uniti del 1910 il nucleo familiare di Nicola Pece comprendeva soltanto i due figli. Nicola presentò nel 1916 la richiesta di naturalizzazione nello Stato americano dell’Ohio e morì il 21 dicembre 1920 in Cleveland, OH, USA. Il nome di Anna Mancini (nata Pece) è presente nei registri del Censimento Federale degli Stati Uniti del 1940, nel nucleo familiare di Quinto Mancini, con residenza in 125 Beaver Ave, Aliquippa Borough, Beaver, Pennsylvania, USA.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.