Home / Cultura / Tradizioni / Giochi popolari / Gioco di una volta: La carriola

Gioco di una volta: La carriola

Da http://cultura.regione.abruzzo.it/index.asp

 Carriola

Il gioco consisteva in una corsa da effettuarsi a coppie. Si iniziava tracciando una linea di partenza ed una di arrivo e si stabilivano i ruoli dei ragazzi all’interno di ciascuna coppia. Infatti ogni squadra era formata da un pilota che, rimanendo in piedi, sosteneva e spingeva la carriola, ovvero il proprio compagno. Questi, a pancia in giù, avanzava il più velocemente possibile con le mani mentre le sue gambe erano sollevate e rette dal compagno pilota. Non era facile trovare la giusta andatura perché, per la fretta di arrivare per primi al traguardo e vincere la corsa, si rischiava molto spesso di sbilanciare la carriola e cadere a terra perdendo così minuti preziosi. Era assai divertente vedere avanzare queste carriole che parevano strani animali a due teste e quattro zampe.

Autore del dipinto: M. P. Ottoni

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.