FA’ UN REGALO AI TUOI AMICI

0
341

Pier Paolo Pasolini diceva:  “Una strada col selciato sconnesso e antico non è niente, è un’umile cosa, non si può nemmeno confrontare con certe stupende opere d’arte della tradizione italiana. L’antica porta dove conduce quella strada non è quasi nulla, sono delle mura semplici, dei bastioni dal colore grigio: nessuno si batterebbe con rigore, con rabbia, per difendere queste cose. Invece io ho scelto proprio di difendere questo.  Scegliere la forma del paese, la struttura, il suo profilo, i suoi ricordi significa difendere qualcosa che nessuno difende, che è opera del popolo, di un’intera storia del popolo di una città, di un’infinità di uomini senza nome che però hanno lavorato all’interno di un’epoca che poi ha prodotto i frutti più estremi e più assoluti nelle opere d’arte e d’autore.
Con chiunque parli, è immediatamente d’accordo con te nel dover difendere un monumento, una chiesa, la facciata d’una chiesa, un campanile, un ponte, un rudere il cui valore storico è oramai assodato ma nessuno si rende conto che quello che va difeso è proprio questo passato senza nome, questo passato popolare.

Se quel che diceva Pier Paolo Pasolini ti convince, sii generoso: fà un regalo ai tuoi amici.  Consenti loro di leggere delle nostre tradizioni e di tutto ciò che ruota attorno alla cultura del nostro territorio: dalla storia  ai racconti, alle poesie, ai suoi personaggi famosi o particolari, alla gastronomia, ai modi di dire, agli aneddoti o agli anatemi, agli itinerari numerosi e favolosi, nella neve o nel sole, alla sua transiberiana Carpinone-Sulmona, ai giochi dei ragazzi, ai paesaggi e ai ricordi. Iscrivili alla newsletter di ALMOSAVA (basta indicare i loro indirizzi e-mail nell’apposito spazio riportato nella prima pagina del sito di almosava.it)


“Va difeso questo passato senza nome,
questo passato popolare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.