Disorganizzati, si va a sbattere

0
478

di Enzo C. Delli Quadri

Le lobby che campano di spesa pubblica sono in subbuglio e, con loro, sono in subbuglio i partiti politici, in gran parte loro complici.

Con la riduzione della spesa pubblica, conseguente alla riduzione delle province, alle riduzione dei posti letto e della spesa farmaceutica, alla razionalizzazione dell’apparato di governo centrale e locale, cambiano le clientele, cambiano i mercati elettorali.

In questo quadro, le ragioni dei disorganizzati non avranno mai possibilità di vittoria nel conflitto con gli organizzati.

I paesini di montagna di confine tra Abruzzo e Molise che continueranno a rimanere disorganizzati e non metteranno da parte anacronistiche richieste di autonomia o campanilismi o egoismi vari, mai e poi mai potranno difendersi dalle aggressioni delle organizzate COSTA e CASTA.

E coloro che si limitano a richiedere la semplice riunificazione di regioni, pur lodevoli nella ricerca di una aggregazione territoriale maggiormente rispondente alle esigenze di riduzione della spesa pubblica oltre che di aggregazioni culturali, storiche e linguistiche più omogenee, sono inconsapevolmente complici delle aggressioni nei confronti dei Comuni Montani di confine tra regioni. E la loro colpa è doppia se pensano di utilizzare questi argomenti a fini partitici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.