Home / Cronaca / Attualità / Dicono di Noi / Amici / Dicono di NOI dal 16 nov al 15 dic 2011

Dicono di NOI dal 16 nov al 15 dic 2011

Giovanni Fangio
Sabato 17 dicembre alle ore 13.05

Il sito mi strapiace e vi follow! Twitter è troppo avanti e anche voi che lo usate. Anche il sito è fatto benissimo. Vi consiglio di fare un salto sul sito del comune di Castiglione e quello già è un indicatore interessante dello stato delle cose.

 

Federico
15 dicembre 2011 alle 16:11

Ho letto l’articolo. Attivare un processo di riunificazione del territorio sotto un unico Organismo Amministrativo, libero da burocrazie e imposte, sarebbe un sogno. Sono un molisano di 60 anni. Riuscirò a vederlo realizzato?. Sbrigatevi a farlo.
ps: devo confessare che ho poca fiducia nella capacità di lotta dei miei conterranei. Io comunque ci sarò.

 

Da: Michele Petraroia [mailto:petraroia.michele@virgilio.it] Inviato: martedì 13 dicembre 2011 18:00
A: Enzo Carmine Delli Quadri
Oggetto: Incontro del 10 dicembre 2011 con Delli Quadri
Grazie Enzo per l’opportunità e la stima. Continuiamo ad impegnarci per conseguire un risultato storico per le nostre popolazioni con la costituzione della MARCA ADRIATICA.
Michele Petraroia

—– Original Message —–
From: Enzo Carmine Delli Quadri
To: petraroia.michele@virgilio.it ; giuseppe.tagliente@crabruzzo.it ; paolopalomba@virgilio.it

Sent: Sunday, December 11, 2011 8:10 PM
Subject: Incontro del 10 dicembre 2011 con Delli Quadri

Gentilissimi Giuseppe, Michele e Paolo,
nel ringraziarVi di vero cuore per la generosa disponblità dimostrata verso il progetto di Almosava e di Majella Madre, di cui sono stato fondatore,
Vi riporto, qui sotto, un breve articolo che pubblicherò sul sito www.altosannio.it sulla pagina facebook www.facebook.com/groups/almolsava/.

—————————————————————–

Peppino Tagliente
Sabato alle 19.51

Oggi ho trascorso un paio d’ore con Enzo Delli Quadri e ne sono contento. Grazie Enzo.

———————————————————————

Leonardo Macioce

Inviato il 09/12/2011 alle 19:09

L’aggregazione dei comuni non è soltanto utile ma necessaria per creare la massa critica indispensabile per la crescita di questo e di tanti altri territori italiani. Troppe volte si è privilegiata la logica del particolarismo al fare sistema. Complimenti e auguri per l’iniziativa del dr. Delli Quadri

————————————————————————–

 Massimo
8.12.2011
W Almosava ! Ebbene si, sono un entusista……che c’ vuò fa?

 

 Lucia Di Stefano
8.12.2011

……..non sono delle parti di Agnone, sono di Campobasso e sono cresciuta qui…ma da qualche parte deve iniziare a ripartire l’unificazione…visto che uno dei gruppi a favore della riunificazione con la perdita delle elezioni regionali ha deciso di aspettare altri 5 anni invece di aproffittare di questo periodo per avere + forza e + determinazione nella riunificazione onde evitare che si spendano ulteriori risorse alle prossime elezioni regionali…allora perchè non far partire il tutto dalle zone di confine che sono il cuore delle due regioni e man mano espandere al resto delle due regioni…mi auguro di riuscire ad avere + tempo per scrivere qualcosa su almosava…

Giovanni Giaccio
giovvvanni@msn.com
Inviato il 06/12/2011 alle 15:12
Credo che in momento come questo, nel quale abbondano i cambiamenti, potrebbe essere giusto approfittare per far si che un qualcosa si smuova per salvare piccoli territori che stanno lentamente morendo. Non sappiamo con certezza se ALMOSAVA sarà portatrice di salvezza (chi o cosa potrebbe garantirci questo?) ma è nostro dovere tentare qualcosa e questo qualcosa può essere una riunione di territori che lo sono stati per anni, periodo nel quale le cose andavano certamente meglio, periodo nel quale questi territori avanzavano lentamente verso un futuro che sarebbe dovuto essere migliore e florido. Mi domando: cosa direbbero tutte quelle persone che credevano in questi territori?
La risposta sorge spontanea: vorrebbero che noi lottassimo per garantire un futuro. Che facessimo qualcosa. Vorrebbero vederci svegli! Svegliamoci! ALMOSAVA può essere il futuro.


Walter
Inviato il 06/12/2011 alle 09:50
Condivido le idee del dott.delli quadri, unica soluzione per quelle popolazioni di monta
 Gianluca
Inviato il 05/12/2011 alle 10:50
È l’unica soluzione per salvare la popolazione montana di confine tra Abruzzo e Molise.


Giuseppe
geppinofasano@libero.it
Inviato il 05/12/2011 alle 18:58
Sono perfettamente d’accordo con la lungimirante iniziativa intrapresa,non solo a favore delle popolazione residente,ma per lo sviluppo di tutta la zona.Auguri di buon lavoro.

 

 

Marco
Marco.giannobile@libero.it
Inviato il 05/12/2011 alle 11:44
Condivido tutto.

 

 

Giovanni Giaccio
giovvvanni@msn.com
Inviato il 05/12/2011 alle 19:06
Ho letto con piacere la lettera aperta alle istituzioni e mi rendo conto che questa è forse una delle uniche strade percorribili affinché possa esistere un futuro per queste zone che altrimenti potrebbero restare sole e abbandonate. Credo, in quanto giovane, che se potessi trovare un futuro qui io certamente resterei qui. Spero che le istituzioni abbandonino il loro arroccarsi nei loro piccoli palazzotti di potere e scendano in piazza per salvare questi piccoli territorio.
Giovanni Giaccio.

 

 

Tiberio La Rocca
Inviato il 04/12/2011 alle 15:41
Concordo pienamente, o si va verso una soluzione di questo tipo, oppure la crisi di tutte queste zone ( dove imperano disocuppazione, mancanza di servizi, clientelismo etc. etc. ) diverrà irreversibile.

 

daniele
danovantuno@hotmail.it
Inviato il 04/12/2011 alle 18:54
Confini invisibili e senza senso! L’unione e’ l’unica soluzione! Facciamoci sentire! Questi territori continuano a perdere popolazione!!!

 

 

Massimo
Inviato il 04/12/2011 alle 14:18
Carissimi amici, quello che sostiene Enzo è la visione lucida e chiara di chi conosce i termini del problema dai punti di vista economico, politico e sociale ed ha la capacità, dopo aver visto, di elaborare una sintesi ed una proposta concreta. Pensateci. Uniamoci a lui ed alle sue idee: sono le uniche buone e disinteressate tra quelle che si ascoltano in giro!!!!

 

 

Giuseppe
enofadov87@hotmail.it
Inviato il 04/12/2011 alle 11:19
condivido dalla prima all’ultima parola…

 

Stefano Troilo

Inviato il 2 dicembre su facebook

ciao enzo, la tua idea non è affatto male, anzi… sarebbe l’unica soluzione per ridare un’identità alle nostre zone, spesso deturpate e usate solo come serbatoio di voti dai politici, di ogni parte politica…

 

daniele
danovantuno@hotmail.it
Inviato il 01/12/2011 alle 17:18
basta con i confini! storia e prospettive ci uniscono!

 

Vittorio La Creta     a proposito della lettera al consiglieri regionali
vittorio.lc@alice.it
Inviato il 28/11/2011 alle 13:21
Concordo con quanto sottolineato.

 

aldo pizzuto          a proposito della lettera al consiglieri regionali
ama.pizzuto@gmail.com
Inviato il 28/11/2011 alle 10:47
Concordo con quanto su esposto.

 

Helicopter simulator game
bestairplanesimulatorgames.net
phoebeiop77@gmail.com
Inviato il 23/11/2011 alle 20:04
Sorry for my bad english. Thank you so much for your good post. Your post helped me in my college assignment, If you can provide me more details please email me.
[url=http://www.bestairplanesimulatorgames.net]Airplane simulator games[/url]

 

Gian Carlo Pozzo
collespino.csv@gmail.com
Inviato il 21/11/2011 alle 15:04
Fondate le ragioni della riunificazione di Abrizzo e Molise … forse fantasiosa ALMOSAVA. Auguri per il primo obiettivo’ riflessione sul secondo!!!

 

Valentina Marcovecchio
valemarcovecchio@yahoo.it
Inviato il 16/11/2011 alle 10:42
Egregio Sig. Delli Quadri,
La ringrazio per il Suo contributo alla diffusione di questa tradizione millenaria agnonese.
Infatti, soprattutto sul web non esiste molto materiale in merito e questo spesso impedisce agli agnonesi lontani di rimanere, in qualche modo, in contatto con le proprie radici.
Per maggior completezza, aggiungo che, durante le celebrazioni religiose del 21 novembre e quelle successive, vengono eseguiti anche altri brani di compositori agnonesi.
Infatti, accanto alla tradizionale “Pasturella” di Filippo Gamberale -alla quale, ultimamente si è affiancata un’altra dello stesso autore, rimasta sconosciuta per anni- vengono eseguiti una Ninna Nanna composta da Sergio Emanuele Labanca ed una Pastorale composta dal sacerdote Don Olindo Camperchioli.
Grazie a queste composizioni ed al perpetuarsi della tradizione, tali autori si sono resi “immortali”.
Ho voluto ricordare l’importanza di questi personaggi perchè, anche se meno noti nel capo musicale del più famoso Filippo Gamberale, hanno dato, comunque, ciascuno nel proprio lavoro, un prezioso contributo alla storia del nostro paese.
Valentina Marcovecchio

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

2 commenti

  1. In bocca l lupo per il progetto ALMOSAVA e per la riunificazione dell’Abruzzo e Molise. Complimenti per bellissimo sito di cui mi sento parte poiché una parte del materiale in esso contenuto è stato attinto dal sito da me curato.
    Auguri di buon lavoro!

    • Enzo C. Delli Quadri

      Caro Giovanni, il tuo intervento non può che inorgoglirci perchè trattasi del parere di un vero esperto in materia.
      Ricordi le nostre telefonate? La mia ansia? Oggi il sito è una bella realtà e lo è grazie anche alla generosità tua e di Benedetto che avete dato l’autorizzazione ad utilizzare le vostre ricerche in quel di Fallo. Noi, ovviamente, non dimentichiamo MAI di ricordarlo.
      Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.