DA UN “CUORE” DI ANNI FA: VIA, ANNO VECCHIO!

0
736

Provate ad indovinare che classe frequentava Antonietta Cerimele (per gli amici Nietta) quando, salutando l’anno vecchio e dando il benvenuto al nuovo, scriveva queste parole per il giornalino della scuola. 

Immagine1

VIA, ANNO VECCHIO!
I piccoli foglietti del vecchio calendario sono volati via giorno per giorno.  Ora  che siamo giunti al 1°gennaio 1963, nella mia cucina vedo un nuovo calendario con una caratteristica illustrazione: un grande pupazzo di neve con un vecchio cilindro nero sul capo, con occhi di bottoni di vetro, una striscia di panno avvolta intorno al collo come una sciarpa, con dei grossi pezzi di carbone che fanno da bottoni sulla finta giacca ed infine una grande pipa in bocca, al posto del solito sigaro.

Osservando il nuovo calendario, alcuni pensieri si affacciano alla mia mente. Una poesia, imparata anni fa, dice che una bimba affida una grande valigia di capricci e lezioni fatte male all’anno vecchio e prega con fervore l’anno nuovo che porti letizia, salute e pace in tutti i cuori: questi sono i desideri che affiorano nell’animo di tutti i bimbi.

Nel calendario ci sono sempre le stesse date, sono sempre 365 i giorni dell’anno, le stesse ricorrenze festive, ma:

Saranno uguali anche gli avvenimenti?

Saranno tutti fratelli gli uomini e non in lotta?

Si potrà raggiungere la luna?

Ed io sarò promossa agli esami?

Chissà quali sorprese si nascondono dietro i foglietti del calendario 1963!

Antonietta Cerimele – Agnone – 1963

 

_____________________________
Nel 1963 l’autrice aveva 11 anni e frequentava la classe 5° elementare di Agnone. La foto è un omaggio all’arte della stessa Nietta che per tanti anni ci ha deliziato con la sua attività di ceramista/decoratrice presso la bottega artigiana “La Giara”, Agnone. (n.d.r.)

cuore2“Pensierino” tratto dal giornalino “Cuore” – Ed. Scuole  Elementari- Agnone – anni 1961/1968.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.