DA UN “CUORE” DI ANNI FA: TRADIZIONI DI QUARESIMA

1
1016

Le tradizioni legate alla quaresima sono tantissime, ogni paese ha le sue. Quelle descritte da queste due ragazze, Gelsomina (Mimma) e Maria Concetta, entrambe frequentanti la 2° elementare nel 1965,  sono tipiche di Agnone (IS). Oltre alla tradizione delle penne di gallina, c’è quella delle zeppole: ogni domenica di quaresima ciascuna parrocchia, nell’ordine indicato dalla filastrocca, fa le zeppole e le distribuisce a parenti e amici. La patata con le piume si metteva anche nella scuole affinché una volta a settimana gli studenti potessero procedere alla loro eliminazione.

I brani che seguono sono tratti da “Cuore”, giornalino che si stampava in Agnone, presso la scuola elementare, nel periodo che va dal 1961 al 1968.

 

patata_piume

Ecco cosa scrive Gelsomina Di Ciero, anni 7:
Nei tempi antichi il primo giorno di Quaresima in ogni casa appendevano una patata e alla patata infilavano sette penne di gallina. Ogni domenica il capo famiglia levava una penna. Ogni volta che levava una penna era festa in una parrocchia e si facevano le zeppole. In Agnone c’erano sette parrocchie e, quando si levava l’ultima penna, era passata quaresima ed era venuta Pasqua.

diego marcovecchio
La patata con le piume – foto di Diego Marcovecchio

 

Le parrocchie erano S. Marco, San Pietro, Sant’Amico, San Biase, San Nicola, Sant’Emidio e Sant’Antonio. La patata con le penne non si prepara più; la tradizione delle zeppole continua ancora, anzi si è perfezionata.

La tradizione delle zeppole ca la spiega Maria Concetta Patriarca, stessa età:
C’è un detto che stabilisce il turno delle zeppole per le parrocchie; esso dice:

Sand Marche fa la zòita,
Sande Pietre la maròita,
Sand’Amòiche fa le nozze
San Biase scòrcia l’ossa,
Sande Necheula copre le crìuce,
Sand Midie dà la palma,
Sand’ Andogne se magna la carne

<-><-><-><-><-><->

 San Marco fa la sposa
San Pietro la marita
Sant’Amico fa le nozze
San Biase scortica le ossa
San Nicola copre le croci
Sant’Emidio dà la palma
Sant’Antonio mangia la carne

1 COMMENTO

  1. Piacevole e gradita tradizione-mai fatta al mio paese qcs del genere… ma non POSSIBILE …Non avendo tante chiese, IL RITO SAREBBE STATO MONCO E SBRIGATIVO!!!Restano le zeppole, quelle sì comuni un po’ dappertutto…ANZI CON VARIANTI…PENSO ALLE “SISE DE LE MONACHE” IN USO A GUARDIAGRELE, CHE CREDO SIANO DELLE ZEPPOLE PARTICOLARI A TRE”PUNTE”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.