Home / Cultura Popolare / Canzoni e Filastrocche / Canti Popolari dell’Altosanno: 130-1 Amor perduto

Canti Popolari dell’Altosanno: 130-1 Amor perduto

Canti raccolti da Oreste Conti 
in  “Letteratura Popolare Capracottese” edito da Luigi Pierro, Napli 1911[1].

romeo e giulietta

L’immenso dolore per la perdita della donna amata

Canto 130 

Canti 130

Canto 130

Parla boccuccia mia, parla un po’,
e dimmi chi t’ha messo in questo luogo;
non t’ho baciata prima per l’onore,
ti bacio adesso, soltanto per il dolore.
Boccuccia, dove uscivano le rose,
or escon solo vermi velenosi.

Canto 131 

Canti 131

Canto 131

Nel ventre di mia madre incominciava
a non aver ben la vita mia;
e quelle fasce dove fui fasciato
furon tessute di malinconia,
e al prete mentre che leggeva
il libro dalle mani gli cascava,
e la commare uscì tutta piangente.
“È nato l’uomo più sfortunato al mondo”.

 

____________________________________________
[1] Nota dell’autoreper 4 anni, nel breve periodo delle vacanze estive, mi sono recato tutti i giorni nelle nostre remote campagne, a raccogliere i canti dei nostri montanari, or lamentevoli, or dolci, ma che sempre esprimono il sentimento del mistero della vita, la tristezza impenetrabile dell’ amore.

Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright Altosannio Magazine

 

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Un commento

  1. Mi chiedo: di questi antichi canti popolari esistono solo le “parole”…nessuno ne ricorda la musica, il canto vero e proprio?
    Alcuni sono veramente commoventi… e veri!
    Grazie a chi li ha raccolti, con PAZIENZA E SENSIBILITà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.