Home / Cultura Popolare / Canzoni e Filastrocche / Caccavone, Caccavone

Caccavone, Caccavone

Canzone scritta da Tiberio La Rocca oltre 10 anni fa
e musicata da Ottavio Sabatino 3 anni fa.  

Caccavone, Caccavone.

I te veghe da lendane,
e me sende ‘m-biette a mme
ca me friccica le core,
ca mò te-ia arevedè.

Tu sctè ncima a culle colle,
che le sole che te vascia
so’ mmènute e so’ chendiènde
i so’ nate nchella casa.

Caccavone, Caccavone, i te scrive scta canzone,
te la scrive e sé pecchè, è le bène mia pe tte.         Ritornello

I te veghe da lendane,
e già sende dentr’a me
ne delore forte ‘mbiette,
me ne vaglie via da te.

Tu sctè ncima a culle colle,
che le sole che te vascia
so’ mmènute e so’ chendiènde
i so’ nate nchella casa.

Caccavone, Caccavone, i te lasse scta canzone
te la lasse e sé pecchè, è le bène mia pe tte;           Ritornello
Caccavone, Caccavone, i te lasse scta canzone
te la lasse e sé pecchè, è le bène e..chesse è.

Caccavone, Caccavone.

Io ti vedo da lontano,
e sento dentro al mio petto
che il cuore spasima,
perché sto per rivederti.

Tu stai sopra questo colle,
con il sole che ti bacia
sono venuto, sono contento,
io sono nato in quella casa.

Caccavone, Caccavone, io ti scrivo questa canzone,
te la scrivo e sai perché, è il bene mio per te.                  Ritornello

Io ti vedo da lontano,
e già sento dentro me
un dolore forte in petto,
me ne vado via da te.

Tu stai sopra questo colle,
con il sole che ti bacia
sono venuto, sono contento,
io sono nato in quella casa.

Caccavone, Caccavone, io ti scrivo questa canzone,
te la scrivo e sai perché, è il bene mio per te.                  Ritornello
Caccavone, Caccavone, io ti scrivo questa canzone,
te la scrivo e sai perché, è il bene mio per te.


Altosannio Magazine
Editing: Enzo Carmine Delli Quadri

 

 

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.