C’ la putem fà….yes we can

0
275

di Enzo C.Delli Quadri

I comuni del territorio di ALMOSAVA interessati alla riorganizzazione territoriale sono 63. Nella riunione di ieri 28 gennaio 2012 avevano aderito 25 sindaci di questi comuni. Ne sono arrivati una dozzina, direttamente o indirettamente.

Sono pochissimi? ….. Sono tanti?

Sono pochissimi, se si pensa all’obiettivo da raggiungere. (A fondo pagina riporto l’elenco dei presenti).

Sono tanti, invece, se si pensa che solo qualche settimana fa, salvo una lodevole eccezione, nessuno aveva pronunciato parola in merito al problema sollevato da Almosava, vale a dire la necessità di una aggregazione territoriale, prevista peraltro da una legge dello Stato.

Sono tantissimi, poi, se si pensa che, salvo leggerissime sfumature, tutti i presenti si sono espressi a favore di una aggregazione che non riguardi solo il minimo indispensabile (la legge fissa il minimo di associazione a 3.000 abitanti), ma tutti i comuni dell’Alto Molise, Alto Sangro e Alto Vastese e, quindi, sia i comuni della provincia e della regione di attuale appartenenza sia quelli delle altre provincie e regione confinante.

Se, poi, si pensa che uomini lungimiranti di quasi tutte le forze politiche, quali Peppino TAGLIENTE del PDL, Paolo PALOMBA dell’IDV e Michele PETRAROIA del PD hanno chiaramente espresso giudizi positivi e lusinghieri circa l’aggregazione dei comuni di montagna di confine, beh, allora sì, CE LA PUTEM FA, YES WE CAN. I primi due politici sono stati presenti all’incontro, attraverso messaggi da me riportati con i quali vengono rimarcate le loro note posizioni favorevoli alle aggregazioni non solo dei comuni, ma anche delle due regioni Abruzzo e Molise. Il terzo, Petraroia è intervenuto di persona, con un discorso di altissimo livello che, abbracciando questioni economiche, istituzionali, politiche e sociali, ha chiaramente indicato come la strada delle NUOVE AGGREGAZIONI sia inevitabile.
Guai a chi si farà trovare passivo e impreparato.

CE LA PUTEM FA, YES WE CAN, Anche perchè su tutti questi uomini è giunta la benedizione di Sua Eminenza Domenico Scotti, Vescovo di Trivento, presente alla riunione e portatore di una idea unificante del Territorio, morale materiale. A questo proposito non va dimenticato che il territorio della Diocesi di Trivento coincide in gran parte con Almosava, e ancor maggiore era questa coincidenza prima del 1973, quando la Diocesi abbracciava anche Castel di Sangro e paesi vicini.

C’ LA PUTEM FÀ. YES WE CAN

Comuni e Sindaci o loro delegati presenti
Agnone, Michele Carosella
Capracotta, Antonio Vincenzo Monaco
Montefalcone nel Sannio, Gigino D’angelo
Poggio Sannita, Tonino Abate Palomba
Roccavivara, Domenico Di Lisa
Roccasicura, D’Andrea Mauro
Rionero Sannitico, Ferdinando Carmosino
San Pietro Avellana, Marilena Santovito
Sant’Angelo del Pesco

e, ancora, a titolo personale
Carovilli, Luciano Scarpitti
Roccaraso, Ugo del Castello
Alfedena, Fabrizio Fusco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.