Home / Cronaca / Attualità / Un bel progetto, per aiutare i bambini malati

Un bel progetto, per aiutare i bambini malati

lettinoVenerdì scorso sono stato all’Ospedale di Pescara per la piccola conferenza stampa di presentazione della cena di beneficenza di questa sera. Sarà una cena stellata, a 7 stelle, Michelin, perché tante ne hanno ricevute complessivamente gli chef abruzzesi, capitanati da Niko Romito. Lui ne ha tre, ed una ciascuno Nicola Fossaceca, Marcello Spadone, William Zonfa e Peppino Tinari.

La conferenza si è tenuta in una saletta del reparto di Chirurgia pediatrica del Prof. Pierluigi Lelli Chiesa, che era con me, con il giovanissimo chef Nicola Fossaceca e la presidente dell’Adricesta onlus.

I giornalisti presenti chi hanno intervistato anche singolarmente e per non infastidirci a vicenda nel trascorrere delle parole ci siamo separati. A me è toccata l’intervista con TV7 con una TV nell’atrio che immette alle camerette dei bambini, davanti a un manifesto della serata e mentre ero fermo in attesa di dire la mia, un’infermiera è uscita spingendo un lettino in metallo cromato con le sbarre un po’ alte e seduto al centro un bimbo che andava in sala operatoria. A vederlo mi ha rincuorato un po’ la sua posizione e il fatto che parlava con l’infermiera. Il mio sguardo e rimasto letteralmente rapito da questa piccola scena e ciò che mi ha colpito di più è stato quel lettino vecchio sicuramente più di vent’anni, a mo’ di gabbia. Lascio a voi di immaginare la stessa scena e di rifletterci su.

Mi hanno rincuorato e reso felice le parole del Professore e della Presidente che ci hanno comunicato il completamento del progetto di ristrutturazione delle camerette.

Il ricavato della cena, circa 13mila euro e quello della diffusione del libro, che oscillerà da un minimo di 10ml euro per 1.000 libri a di più, se la bontà di chi vorrà averne uno farà salire le offerte, saranno destinati a finanziare gli acquisti necessari non per una cameretta, ma per due e quindi anche queste ultime lasceranno al passato quel lettino di metallo cromato e riceveranno gli arredi colorati, modernamente funzionali, e il bambino che si sveglierà al mattino o dopo l’intervento chirurgico, non guarderà il mondo attraverso quelle sbarre cromate, ma tra i colori, quelli di un nuovo giorno con fiduciosa speranza o quello della liberazione dal male, per i più, donatogli dalle esperte e preziose mani del Prof. Pierluigi Lelli Chiesa e dei suoi collaboratori. Il reparto di chirurgia pediatrica adesso può ricevere l’agognata certificazione di qualità.

Insomma, quando ho messo le mani al racconto Il profumo della neve antica, ho pensato immediatamente ai bambini malati, ho cercato di costruire qualcosa che potesse donargli un po’ di felicità, ho immaginato di fare qualcosa di veramente importante, ma non avrei mai immaginato di riuscire in questa piccola impresa. Ma non sarebbe stata possibile, aldilà dell’impegno e della determinazione che vi ho profuso, se non avessi avuto l’aiuto, concreto e consistente della Banca di Credito Cooperativo di Roma, degli chef stellati, di Cristiano Cabanelis proprietario dell’Hotel Villa Michelangelo. È il caso di dire bravi tutti.

E adesso? Già mi sono posto un altro obiettivo: fare della fiaba un cartone animato, per continuare nell’opera di beneficenza. Ma il percorso è impegnativo, molto, moltissimo, per via del costo del cartone. Ho già intrapreso i necessari contatti, grazie all’aiuto di Paolo Leone. Ci riuscirò? Lo spero tanto. Intanto devo concentrarmi al massimo per tirare fuori tutta la determinazione necessaria. E lo sforzo è sovrumano, perché ce ne vuole proprio tanta.

Ugo Del Castello

About Ugo Del Cstello

Ugo Del Castello, Abruzzese di Roccaraso (AQ), dirigente amministrativo-finanziario, da sempre ha avuto due passioni, la scrittura e la ricerca sulla storia del suo paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.