Alfedena

1
961

0 ALFEDENA

Comune  della  Provincia di  L’Aquila  in  Abruzzo.  Negli anni la sua popolazione è scesa, da  un massimo di  3.042 abitanti,  agli attuali 848.

Alfedena demografiaDati amministrativi
Regione             Abruzzo
Provincia         L’Aquila
Sindaco             Massimo Scura (lista civica) dal 16/05/2011

Territorio
Altitudine         914 m s.l.m.
Superficie         40,34 km²
Abitanti             848 (01-01-2014)
Densità             20,38 ab./km²
Comuni confinanti         Barrea, Montenero Val Cocchiara (IS), Picinisco (FR), Pizzone (IS), Scontrone

Altre informazioni
Nome abitanti         alfedenesi
Patrono             san Pietro Martire
Giorno festivo         29 aprile

Geografia
Alfedena è una stazione climatica estiva situata sulle due rive del rio Torto, alla punta estrema sud-occidentale del fondovalle dell’Alto Sangro, ai piedi dei massicci della Meta e del Monte Greco. Il piccolo paese di montagna è attraversato dalla strada regionale 83 che ne costituisce anche il corso principale. Il territorio comunale è compreso tra un’altitudine di circa 890 metri (al confine con villa scontrone) e 2242 metri (monte meta).

Cenni storici
Fondato dai Sanniti, con il nome originario di Aufidena, il paese sorge in un’area che ospitava una vasta necropoli di epoca protostorica, portata alla luce a partire dal 1882, simile per molti aspetti agli altri due siti sangritani di Opi e Barrea. Tali similitudini hanno condotto gli storici a parlare di una vera e propria facies culturale dell’Alto Sangro. Le circa 1.500 sepolture rivenute sono databili in un periodo che va dal VII secolo a.C. e l’inizio del III secolo a.C., i cui reperti sono per lo più conservati presso il locale Museo Civico (riaperto nel 1997).  Il sito fortificato del Curino, posto a monte dell’area cimiteriale, parte di un vasto sistema funzionale di roccaforti, costituiva un punto di controllo strategico del fondovalle e del fiume Sangro. Molte opere dell’epoca romana ed i resti della necropoli di Consolino furono trafugati o distrutti dai tedeschi durante la seconda guerra mondiale.

Luoghi di interesse
Museo Civico Aufidenate “De Nino” dedicato all’insigne archeologo Antonio De Nino, scopritore della Necropoli di Alfedena
Chiesa dei SS. Pietro e Paolo (XIII secolo), caratterizzata da una facciata di ispirazione romanica.

Personalità legate ad Alfedena
Tommaso de Amicis, (1838-1924), medico, dermatologo
Nino Caffè, (1909-1975), pittore
Serva di Dio Santina Campana, (1929-1950), giovane laica

Manifestazioni
17 gennaio: Fuochi di Sant’Antonio
Seconda domenica di luglio: Festa di Santa Maria Salome e San Pietro

Fonte: Wikipedia

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.