A capo e ai piedi del letto

1
1477

di Paola Giaccio [1]

A capo e ai piedi del letto

A capo e ai piedi del letto

Arrivavano i parenti e la gioia era tanta
che non importava se
ci si dovesse adattare a dormire tutti insieme.
Se si stava stretti,
bastava mettersi chi a capo chi ai piedi del letto.

Quante volte sarà capitato…

In tante famiglie era quotidianità
perché i figli erano numerosi e, spesso,
si conviveva anche con cugini e cuginetti.

 

 


[1] Paola Giaccio, Molisana di Agnone, libera professionista, ama profondamente la sua terra d’origine e ad essa dedica tempo e risorse, per divulgarne la bellezza.

Copyright Altosannio Magazine
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

 

1 COMMENTO

  1. Quasi lo stesso concetto è stato espresso dal mio amico compagno di scuola RODRIGO CIERI IN UN SUO SCRITTO; dice che sua madre stendeva una copertina a terra e così sicuro i bambini non sarebbero caduti!.. Sua madre non originaria dello stesso paese di residenza maritale, ma del mio paese –Montefalcone- quando ospitava a Celenza i cugini, molto legati, per la festa di SAN DONATO,( 7 agosto) usava questo sistema.
    Occorreva il cuore per essere ospitali allora e non il lusso o le comodita’ …certo oggi è tutto molto molto diverso; i bambini si adatterebbero al disagio di dormire a terra??..ANCHE SE A DIRE IL VERO forse i bambini fin verso i 10/12 anni son contenti di stare tutti insieme nel LETTONE, 2/3 a capo e 2/3 a piedi., sempre che le madri siano d’ACCORDO!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.