11 novembre – San Martino

0
467

Poesia di Duilio Martino[1]

San Martino

 11 novembre – San Martino

Tra le cucurbitacee con il secchio
nel suo caro orticello curvo è il vecchio
scegliendo al nipotino la migliore
la festa incombe e s’agitano nuore
la mente a quel frastuono occasionale
di cento “stagnarole” per il viale.

Nell’aria pregna d’intensi sapori
s’intaglian volti dai mille colori
fantocci orrendi son già preparati
per finti scontri tra rioni inscenati
d’un altro verno ricade il solstizio
e quelle zucche ne segnan l ‘inizio.

Fanciulli avvolti con stracci geniali
da madri artiste dai gusti speciali
un bel regalo per farli contenti
il tempo speso per quei pochi eventi
di maschere scolpite e di scherzetti
salsicce ferratelle e di dolcetti.

Son tante lune che noi festeggiamo
lo strano Santo in Abruzzo montano
poi nel moderno gli abili marpioni
la festa sfruttan per farne milioni
a noi rimane solo quel folclore
dell’undici novembre in fondo al cuore.

___________________________________
[1] Duilio Martino, Abruzzese di Fraine (CH), ha sempre coltivato la passione per la sua terra di origine e per l’arte, in primis la poesia, alla quale ha dedicato una fetta importante della sua vita.

* editing e foto a cura di Enzo C. Delli Quadri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.